Brigata 7a GAP Gianni Garibaldi.


Nel settembre-ottobre 1943 il PCI organizzò a Bologna città alcuni gruppi armati per attentati contro gerarchi del rinato partito fascista e comandi tedeschi, oltre che luoghi di ritrovo dei militari nazifascisti, quali ristoranti, circoli, case di tolleranza ecc. I primi dirigenti di questi gruppi furono Luigi Gaiani, Vittorio Ghini “Locati”, Walter Nerozzi e Remigio Venturoli.

In marzo, con la riorganizzazione di questi gruppi, fu costituita la 7a brg GAP Garibaldi, che assunse il nome di Gianni, dopo la morte di Massimo Meliconi, nome di battaglia Gianni, uno dei suoi massimi dirigenti. In maggio il comando fu assunto da Alcide Leonardi “Luigi”, con Bruno Gualandi “Aldo” e Giovanni Martini “Paolo” vice comandanti.

Commissari politici furono Sonilio Parisini, Andrea Bentini, Giuseppe Armaroli “Verdi e Carlo”, Alceste Giovannini* “Gino” e Aldo Cucchi “Jacopo”.

Nel periodo di massimo sviluppo la brg fu organizzata, tra città e provincia, su 6 btg o dist. Bologna “Temporale” comandato da Nazzareno Gentilucci “Nerone” e da Lorenzo Ugolini “Naldi”; Anzola Emilia “Tarzan” comandato prima da Vittorio Bolognini e poi da Sugano Melchiorri; Medicina comandato da Mario Melega “Ciccio”, da Vittorio Gombi “Libero” e infine da Giuseppe Bacchilega* “Drago”; Castel Maggiore comandato da Franco Franchini “Romagna” e poi da Arrigo Pioppi “Bill”; Castenaso comandato da Carlo Malaguti “Nino” e poi da Oddone Sangiorgi “Monello”; quello d’Imola, il “Ruscello”, comandato da Dante Pelliconi* “Ragno”.

Tra le principali azioni della brg vanno ricordate la liberazione dei detenuti di S. Giovanni in Monte (9.8.1944), la battaglia di Porta Lame (7.11.1944), la battaglia della Bolognina (15.11.1944) e gli attentati dinamitardi contro l’hotel Baglioni (9.9.1944 e 18.10.1944).

La brg – inquadrata nella div Bologna pianura “Mario” – ebbe 933 partigiani riconosciuti, 164 patrioti e un numero imprecisato di benemeriti. I morti furono 206 e 56 i feriti.

Advertisements

Autore: Comandante Lupo

Ho ricercato e raccolto storie di vita, di guerra, di resistenza. Ne ho pubblicate, altre sono ancora da scrivere. Sono sempre alla ricerca di nuove storie se vuoi aiutarmi nella ricerca contattami.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...