Masetti Walter


Nasce il 13 marzo 1910 a Sala Bolognese.
Il 20 novembre 1930, quando abitava a Calderara di Reno, fu arrestato con una cinquantina di antifascisti.
Furono deferiti al Tribunale speciale con l’accusa di ricostituzione del Partito Comunista Italiano, propaganda sovversiva e di avere issato bandiere rosse sulle case del paese il 7 novembre, anniversario della rivoluzione sovietica.
Il 30 giugno 1931, come la maggior parte degli imputati, fu prosciolto in istruttoria, ma non liberato. Il 4 settembre la Commissione provinciale lo assegnò al confino per 5 anni. Andò a Castelmauro (CB) e vi restò sino all’ 1° febbraio 1933 quando riebbe la libertà con l’amnistia del decennale fascista.
Fu immediatamente chiamato alle armi. Una volta congedato tornò a Calderara di Reno, sempre sorvegliato dalla polizia. Fu nuovamente richiamato nel 1939 e andò prima in Libia e quindi in Istria. I controlli di polizia proseguirono anche sotto le armi, l’ultimo dei quali il 1° febbraio 1942. Durante la lotta di liberazione cpmbattè in Alto Adige. Venne catturato dai nazifascisti a Bolzano e deportato nel campo di sterminio di Mauthausen (Austria). Morì a Gusen, un sottocampo di Mauthausen il 20 febbraio 1945

Annunci

Autore: Comandante Lupo

Ho ricercato e raccolto storie di vita, di guerra, di resistenza. Ne ho pubblicate, altre sono ancora da scrivere. Sono sempre alla ricerca di nuove storie se vuoi aiutarmi nella ricerca contattami.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...