Germania, guardia di Auschwitz arrestata a 93 anni


La procura di Stoccarda gli ha notificato un ordine d’arresto con l’accusa formale di complicità negli omicidi commessi nel campo di sterminio in territorio polacco. Si tratterebbe di Hans Lipschis, quarto tra i ricercati della lista del Centro Wiesenthal. L’identificazione grazie alle ricerche di alcuni giornalisti.

BERLINO – La polizia tedesca ha arrestato un uomo di 93 anni accusato di essere stato uno dei guardiani del campo di concentramento nazista di Auschwitz. I magistrati del Baden-Wuerttemberg hanno riferito che l’uomo ha lavorato fra l’autunno del 1941 e l’arrivo delle truppe sovietiche nel 1945 nel campo in territorio polacco dove venne messa in pratica la ‘soluzione finale’ dei nazisti nei confronti degli ebrei.

Entro i prossimi due mesi, ha spiegato la procuratrice Claudia Krauth, l’imputato sarà incriminato per complicità in omicidio per le vittime decedute durante la detenzione nel campo di sterminio. L’identità dell’arrestato non è stata resa nota, ma Krauth non ha smentito che si tratti di Hans Lipschis, inserito al quarto posto tra i criminali nazisti ancora in vita più ricercati della lista stilata dal centro Simon Wiesenthal.

Solo recentemente alcuni giornalisti avevano scoperto che il presunto ex nazista viveva tranquillamente in Germania da oltre trent’anni. Giudicato da un medico sufficientemente in salute per la carcerazione, si trova ora in custodia cautelare. E’ stato prelevato direttamente dalla sua abitazione, che è stata perquisita dagli inquirenti.

Hans Lipschis – se di lui si tratta veramente – aveva fatto perdere le sue tracce dopo essere stato estradato nel 1983 dagli Stati Uniti e da Chicago, dove si era rifugiato all’inizio degli Anni Cinquanta. Tornato in Germania per rispondere del suo passato nazista, aveva ammesso di aver servito nelle Ss ad Auschwitz, ma si era difeso sostenendo di essere stato soltanto un cuoco. A distanza di tanti anni, oggi la magistratura tedesca ritiene invece che a suo carico vi siano “prove schiaccianti”. Ad Auschwitz furono sterminati un milione e mezzo di deportati, in gran parte ebrei.

Fonte: repubblica.it

Annunci

Autore: Comandante Lupo

Ho ricercato e raccolto storie di vita, di guerra, di resistenza. Ne ho pubblicate, altre sono ancora da scrivere. Sono sempre alla ricerca di nuove storie se vuoi aiutarmi nella ricerca contattami.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...