Affile, il governo blocca i 180mila euro per il mausoleo al gerarca Graziani


Lo ha fatto sapere il sottosegretario Sesa Amici che ha ripsosto a un’interpellanza alla Camera e ha sottolineato la ”palese illegittimità del comportamento del comune”. Zingaretti: “Sono molto contento”

Rodolfo Graziani
Rodolfo Graziani (Photo credit: Wikipedia)

Il governo blocca il finanziamento da 180mila euro per il sacrario dedicato dal Comune di Affile (Roma) al generale fascista Rodolfo Graziani. Lo annuncia il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Sesa Amici, rispondendo a un’interpellanza alla Camera e sottolineando la ”palese illegittimità del comportamento del comune” e come il monumento sia ”una inaccettabile offesa alla memoria”. La sospensione dei fondi, ”già prevista dalla Regione Lazio”, sarà valida fino al ripristino dell’opera originaria.

ZINGARETTI – “Sono molto contento”, ha commentato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, a margine di una conferenza nella sede della Regione Puglia di via Barberini. “E’ una decisione in assoluta sintonia con quanto la Regione aveva fatto – ha aggiunto il governatore – per quanto ci riguarda c’era anche un problema di carattere amministrativo, perché la delibera non riguardava assolutamente il finanziamento di un monumento a Graziani. E poi c’è un tema politico al quale credo che il governo si sia associato, cioè l’assoluta impossibilità, nell’Italia democratica, di investire risorse pubbliche per sostenere un personaggio come Rodolfo Graziani”.

LE REAZIONI – Soddisfatto anche Gianluca Peciola, candidato di Sinistra Ecologia e Libertà all’assemblea capitolina “E’ un’ottima notizia”, dice. “Dopo la sospensione del finanziamento – aggiunge – bisogna provvedere alla cancellazione di questo monumento che offende la democrazia e la storia del nostro Paese”. “Affermando la palese illegittimità del comportamento del Comune di Affile – dichiara il deputato del Pd Michele Meta, firmatario dell’interpellanza urgente presentata dalla deputata democratica Monica Gregori sul Sacrario   – il sottosegretario ha chiarito una volta per tutte, a differenza del precedente Governo secondo il quale si trattava di una questione locale, come il monumento intitolato a Graziani, Ministro della Difesa della Repubblica di Salò, sia una inaccettabile offesa alla memoria”. “E’ fondamentale – dice Luigi Nieri, capolista di Sinistra Ecologia Libertà alle comunali – che le istituzioni affermino quotidianamente, con atti e iniziative pubbliche, i valori dell’antifascismo e della Resistenza. La vergogna di Affile è una macchia per il Paese e per il Lazio che deve essere cancellata”.

Fonte: paesesera.it

Annunci

Autore: Comandante Lupo

Ho ricercato e raccolto storie di vita, di guerra, di resistenza. Ne ho pubblicate, altre sono ancora da scrivere. Sono sempre alla ricerca di nuove storie se vuoi aiutarmi nella ricerca contattami.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...