Una norma che ha un antico sapore fascista


da ilfattoquotidiano.it

Pdl, la norma ‘anti-contestatori’ arriva alla Camera. Pene fino a tre anni di carcere

La legge, concepita dopo i disordini della manifestazione ‘pro Berlusconi’ di Brescia, prevede da uno a tre anni di prigione per chi disturba una riunione politica. “Chiedo solo tutela quando esprimo il mio pensiero”, dice il primo firmatario, Ignazio Abrignani

Da uno a tre anni di carcere e fino a 2.500 euro di multa per chi “impedisce o turba” una manifestazione o riunione politica. E’ quanto prevede la proposta di legge presentata alla Camera dal deputato del Pdl, Ignazio Abrignani. Una norma anti-contestatori concepita dopo lo scontro di piazza della manifestazione di Berlusconi a Brescia, che era stata annunciata lo scorso mese ed è stata effettivamente presentata oggi alla Camera.

“Chiunque con qualsiasi mezzo impedisce o turba una riunione politica, sia pubblica che privata, è punito con la reclusione da uno a tre anni e con la multa da 1.000 a 2.500 euro; se la riunione è di propaganda elettorale la multa è raddoppiata”. Un solo articolo compone la proposta di legge del pidiellino, Ignazio Abrignani per introdurre nel codice penale, all’articolo 294-bis, il reato di “impedimento o turbativa di riunioni politiche e di propaganda elettorale”. Che prevede un’aggravante, con la “reclusione da due a cinque anni”, se il ‘contestatore’ è un pubblico ufficiale. L’iniziativa era già stata annunciata nei giorni immediatamente successivi alla manifestazione di Brescia dell’11 maggio ed è stata depositata da Abrignani alla Camera il 10 giugno. L’intenzione è scoraggiare aspiranti contestatori o disturbatori delle future iniziative di piazza del Pdl e di Silvio Berlusconi, così come di ogni altra forza politica.

“La mia proposta – spiega il deputato Pdl – estende una norma già prevista per le riunioni di propaganda elettorale dall’art. 99 del d.p.R. 361/1957. Una norma che non si applica alle iniziative non elettorali, ma neanche ai comizi per le amministrative e quindi non alla manifestazione di Brescia o sul processo Ruby o qualsiasi iniziativa convocata per esprimere le proprie idee. Chiedo soltanto – aggiunge – che qualcuno mi tuteli se esprimo il mio pensiero”.

 

Annunci

Autore: Comandante Lupo

Ho ricercato e raccolto storie di vita, di guerra, di resistenza. Ne ho pubblicate, altre sono ancora da scrivere. Sono sempre alla ricerca di nuove storie se vuoi aiutarmi nella ricerca contattami.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...