Caccia ai nazisti. Con i manifesti per strada


Germania: la «campagna affissioni» del Centro Wiesenthal per «stanare» gli ultimi criminali di guerra ancora in vita.Con una maxi-affissione di manifesti informativi in alcune città tedesche per «stanare» e portare davanti alla giustizia gli ultimi criminali nazisti ancora in vita, il centro Simon Wiesenthal aprirà martedì 23 luglio, in Germania, una nuova edizione del programma «Operation last chance II». È quanto ha reso noto lo stesso centro Wiesenthal da Gerusalemme, ripreso dalla stampa tedesca. Le affissioni – sotto il motto «Tardi. Ma mai troppo tardi» – partiranno a Berlino, Amburgo e Colonia, con circa 2mila manifesti, ha spiegato Efraim Zuroff, a capo del centro. Per chiunque dia informazioni rilevanti per la cattura di ex nazisti sono previste ricompense fino a 25mila euro.

«OPERAZIONE ULTIMA SPERANZA» – Già sperimentata in passato, l’«Operazione ultima speranza» riparte in Germania in seguito alla condanna nel 2011 del cosiddetto boia di Sobibor, John Demjanjuk. Quella sentenza, ha spiegato Zuroff, ha aperto un precedente importante perchè da oggi basta la presenza in un campo di concentramento per arrivare a una condanna. In Germania il consiglio centrale degli ebrei ha espresso il proprio appoggio all’iniziativa: «Si tratta esclusivamente di giustizia«, ha detto oggi alla Dpa Dieter Graumann, presidente del consiglio ebraico.

CRITICHE ALLA GERMANIA – Graumann ha inoltre criticato il fatto che in Germania si sia aspettato a lungo prima di portare i responsabili di fronte alla giustizia: «Troppo spesso in passato si è guardato altrove per non dover imputare troppi criminali». Per Zuroff «ogni imputazione è una buona occasione per ricordare come la giustizia per le vittime della shoah debba ancora essere compiuta». L’età dei criminali nazisti «non deve rappresentare una scusante per non procedere». E «non rende i loro crimini meno rilevanti», ha aggiunto (fonte Ansa).

Fonte: corriere.it

Annunci

Autore: Comandante Lupo

Ho ricercato e raccolto storie di vita, di guerra, di resistenza. Ne ho pubblicate, altre sono ancora da scrivere. Sono sempre alla ricerca di nuove storie se vuoi aiutarmi nella ricerca contattami.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...