Bologna, vietato denunciare il revisionismo sulle foibe. L’Università revoca l’aula


Era prevista per oggi pomeriggio l’iniziativa “E allora le foibe”, all’interno di un’aula della Facoltà di Economia dell’Alma Mater bolognese. Un incontro dibattito organizzato da varie realtà sia locali che nazionali come il Coordinamento Nazionale per la Jugoslavia, Noi Restiamo, PCL, Rete dei Comunisti, Ass. Il manifesto, Sinistra classe rivoluzione e Sempre in Lotta.

Un’iniziativa diretta a contrastare l’ondata di revisionismo mediatico e istituzionale sulla questione delle foibe, di cui ricorre oggi il memoriale, e che il comune di Bologna affronterà venerdì con un approccio unilaterale e antistorico utilizzando uno spettacolo di Simone Cristicchi, da qualche anno improvvisatosi menestrello di una versione ufficiale che fa acqua da tutte le parti e che è frutto di un inaccettabile compromesso propedeutico allo sdoganamento politico dei fascisti.

Un’iniziativa, quella prevista per oggi pomeriggio, che avrebbe visto storici e scrittori – tra cui Claudia Cernigoi (giornalista e ricercatrice storica), Angelo d’Orsi (storico dell’Università di Torino) e Federico Tenca Montini (autore del libro “Fenomenologia di un martirologio mediatico”) – fornire una ricostruzione storica, documentata e contestualizzata di ciò che avvenne al confine orientale italiano a partire dall’occupazione fascista dei territori slavi.

Questa mattina invece, l’Unibo ha improvvisamente revocato la prenotazione dell’aula, creando tra i promotori dell’iniziativa il sospetto che l’istituzione universitaria agisca in maniera subalterna rispetto a input politici e diktat provenienti dalla sfera politica, in barba alla ricerca storica e all’indipendenza intellettuale.

A metà mattinata, appena ricevuta l’incredibile notizia, i promotori dell’iniziativa di oggi pomeriggio hanno dato vita ad un presidio in Piazza Scaravilli, davanti alla facoltà di Economia, per denunciare l’inaccettabile voltafaccia dell’Università e chiedere con forza che l’Ateneo torni ad essere un luogo di confronto, di dibattito e di conoscenza e non feudo di diktat revisionisti.

Fonte: contropiano.org

 

Annunci

Autore: Comandante Lupo

Ho ricercato e raccolto storie di vita, di guerra, di resistenza. Ne ho pubblicate, altre sono ancora da scrivere. Sono sempre alla ricerca di nuove storie se vuoi aiutarmi nella ricerca contattami.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...