Quando la Storia è un peso per la società


Accade in Italia esattamente a Sesto San Giovanni, un comune dell’interland milanese dove una giunta di destra decide di vendere all’asta alcuni edifici del patrimonio comunale,Probabilmente per fare come suol dirsi “cassa” tutto questo è nelle possibilità dei comuni, ma …

In quegli edifici c’è anche la sezione locale dell’ANED (ASSOCIAZIONE NAZIONALE EX DEPORTATI), un associazione che raccoglie la storia più nera della Resistenza, raccoglie le testimonianze dei sopravvissuti ai lager tedeschi, opera nelle scuole affinché quello che è stato non svanisca nel nulla, una associazione che realizza viaggi della memoria.

Ma evidentemente al comune di Sesto San Giovanni non interessa e fissa un asta per la vendita degli immobili il 22 luglio prossimo SENZA avvisare le associazioni che hanno sede in quegli edifici.

Una storia tutta italiana.

Il Comunicato stampa dell’ANED Sesto San Giovanni.

L’ANED E’ ALL’ASTA: NEMMENO LA DIGNITA’ DI DIRCELO!

Scopriamo oggi per caso che la nostra sede situata in via dei giardini 14 a Sesto San Giovanni è all’asta tra gli edifici del patrimonio immobiliare che il Comune ha deciso di vendere insieme a tutte le associazioni di via giardini: Aned, Auser, Freecamera, Cai, Avis, Ventimila Leghe, Maestri del Lavoro, Mutilati e Invalidi.

Nessuna delle associazioni coinvolte è stata avvertita che il 22 luglio, (un mese!) le nostre sedi saranno vendute attraverso un’asta pubblica .
Siamo davvero amareggiati per questo comportamento che, per scelta, esclude qualsiasi relazione istituzionale tra le associazioni e l’amministrazione.

L’Aned Sesto-Monza è una sezione prestigiosissima, con un archivio ricercatissimo a livello internazionale. Le nostre ricerce, avviate negli ultimi 20 anni, hanno prodotto risultati eccellenti e oggi stesso siamo i capofila di una ricerca ancora più importante e per conto dell’Aned nazionale rivolta a ricostruire tutti i nomi dei deportati politici italiani e tutti i deportati politici passati da Auschwitz. Con noi collaborano enti prestigiosi come il CDEC (Centro di Documentazione Ebraica) che è rimasto molto colpito dalla qualità della nostra ricerca e della nostra capacità di essere fonte anche per la deportazione ebraica.

Il nostro Presidente Giuseppe Valota è stato premiato dal Consolato austriaco per il grande lavoro svolto nell’opera di ricerca sulla deportazione politica.

Abbiamo rapporti con i principali comitati internazionali di molti lager nazisti a partire da Mauthausen, Gusen e Steyr.
Ogni anno accompagniamo centinaia di studenti nei lager e l’importanza dell’esperienza ve la alleghiamo qui sotto, nelle parole dei nostri studenti di Muggiò a maggio 2019.

Spiace rendersi conto che di tutto questo lavoro, di questa qualità, di questo prestigio riconosciuto in tutta Italia e in Europa il nostro Comune non solo non se ne fa nulla, ma addirittura ci offende nella nostra dignità associativa.

In questa sede ci siamo da più di 40 anni. Con i nostri legami e i nostri ricordi, la nostra storia e poi tutti i nostri archivi. Qualsiasi sia la motivazione per cui il Comune abbia deciso di vendere via Giardini 14 che lo faccia senza nemmeno chiamarci e avvisarci prima, lo consideriamo un atto gravissimo.

Per il rispetto che meritiamo. Per il lavoro che abbiamo fatto sino ad ora. Perchè in via giardini 14 c’è la storia antifascista non solo della nostra città ma di tutto l’interland milanese e della Brianza: nomi, volti, storie, fotografie, parole.

E quella storia non può essere buttata per strada nè ci può essere chiesto di posarla in un angolo e di dimenticarla. Per il rispetto prima di tutto della nostra città, medaglia d’oro alla Resistenza. Che lo sappia almeno chi questa sede se la comprerà.

GIUSEPPE VALOTA PRESIDENTE ANED
MILENA BRACESCO VICE PRESIDENTE ANED

Annunci

Autore: Comandante Lupo

Ho ricercato e raccolto storie di vita, di guerra, di resistenza. Ne ho pubblicate, altre sono ancora da scrivere. Sono sempre alla ricerca di nuove storie se vuoi aiutarmi nella ricerca contattami.

One thought on “Quando la Storia è un peso per la società”

  1. Vorrei riprendere a settembre, salvo casi particolari, a far da guida alle persone che desiderano “conoscere” la storia, portandole a percorrere l’Itinerario sui luoghi della RSI a Desenzano .. cosa che faccio da più di vent’anni. Qui a Desenzano, va ricordato che con la RSI si installarono i due “poli del male: (1) L’Alto Comando delle SS per l’Italia e (2) l’Ispettorato per la razza! Chi volesse mi può contattare Gaetano Paolo Agnini

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.