Il massacro dei 320


Opuscolo stampato a Roma nell’immediato dopoguerra che racconta i fatti, le testimonianze del massacro delle Fosse Ardeatine.

E’ possibile scaricare il testo a questo link

Annunci

Alla prossima seduta! Disse l’Onorevole Matteotti


Questo opuscolo fu stampato clandestinamente dal partito socialista, e diffuso clandestinamente nel periodo del regime fascista.

Lo si può scaricare a questo link

Aufmerksamkeit auf Banden


Norme di comportamento emesse dal Comando Militare Tedesco per la lotta ai partigiani.

Continua a leggere “Aufmerksamkeit auf Banden”

PRIMAVERA 1945


Grida lontane … confuse … poi vicine, più chiare rompono il silenzio della siesta nel piccolo borgo.

-Stanno arrivando, sono già alla Sciaretta, hanno detto che vogliono trovare tutte le finestre spalancate … spareranno contro le persiane socchiuse … vogliono vedere tutte le donne affacciate alle finestre, ai balconi, ai muretti, le mani bene in vista –

Continua a leggere “PRIMAVERA 1945”

RICORDO DI NICO LAZZARO


L’ho conosciuto a Cannero, scoprimmo che avevamo frequentato lo stesso liceo: “Scuola Malagugini”  … mitica! … indimenticabile!

I migliori professori di Milano, radiati dalle scuole del “Regime”, ci parlarono di democrazia, del
valore della libertà e della dignità dell’uomo, ma soprattutto ci insegnarono a pensare mentre nelle scuole pubbliche si insegnava a credere, obbedire, combattere!

 

Continua a leggere “RICORDO DI NICO LAZZARO”

IL MURETTO SULLO STRADONE


A volte può capitare che un luogo, un luogo qualunque, faccia da sfondo a episodi tra loro diversi e
lontani nel tempo. Ha un significato tutto ciò … o è solo un caso?

Ho trascorso molte estati della mia vita a Cannero; quand’ero bambina passavo la mattinata al “lido” tra nuotate e giochi sulla spiaggia; a mezzogiorno io e mia sorella tornavamo a casa in gruppo con gli amici.

Continua a leggere “IL MURETTO SULLO STRADONE”

IL VECCHIO POLLAIO


La casa del lago aveva tre giardini a livelli diversi, si passava dall’uno all’altro mediante scale di pietra.
In realtà quello in alto non era un giardino, ma una striscia di terra lunga e stretta, in fondo c’era un vecchio pollaio che conteneva tutto fuorché galline.

Continua a leggere “IL VECCHIO POLLAIO”