Gli scontri di Baragazza


Il 29.8.1921 a Baragazza (Castiglione de’ Pepoli), si ebbero due scontri tra fascisti e antifascisti, nel corso dei quali perse la vita la signora Emma Cremonini.

Continua a leggere “Gli scontri di Baragazza”

Annunci

Brigata 7a GAP Gianni Garibaldi.


Nel settembre-ottobre 1943 il PCI organizzò a Bologna città alcuni gruppi armati per attentati contro gerarchi del rinato partito fascista e comandi tedeschi, oltre che luoghi di ritrovo dei militari nazifascisti, quali ristoranti, circoli, case di tolleranza ecc. I primi dirigenti di questi gruppi furono Luigi Gaiani, Vittorio Ghini “Locati”, Walter Nerozzi e Remigio Venturoli.

Continua a leggere “Brigata 7a GAP Gianni Garibaldi.”

Gli scioperi del marzo 1944


Lo sciopero generale attuato nel Nord Italia dall’1 all’8 marzo 1944 costituì  l’atto conclusivo di una serie di agitazioni cominciate, in forme e modalità diverse, già nel settembre 1943, all’indomani della costituzione della Repubblica Sociale Italiana e dell’occupazione tedesca, e sviluppatesi soprattutto nei mesi di novembre e dicembre.

Continua a leggere “Gli scioperi del marzo 1944”

Brigata Toni Matteotti Montagna


Brigata Toni Matteotti Montagna: questo il nome ufficiale della 3a brigata Matteotti, in base alla numerazione interna delle formazioni del PSIUP di Bologna. Era così chiamata per distinguerla dalle altre brigate Matteotti di pianura e di città. Fu la prima ad essere costituita tra l’inverno e la primavera 1944, quando furono accorpati alcuni gruppi armati, sorti spontaneamente sin dall’autunno 1943 nei comuni di Porretta Terme e Lizzano in Belvedere.

Continua a leggere “Brigata Toni Matteotti Montagna”

28 febbraio


1945

Cadelbosco sotto  (RE)

Presso il cimitero di Cadelbosco Sotto (Reggio Emilia) sulla Strada Statale n. 63, un plotone fascista fucilò dieci partigiani catturati precedentemente: Paolo Davoli, Luigi Rigolli, Amedeo Rossi, Salvatore Garilli, Andrea Garilli e Tito Da Parma di Piacenza; Medardo Pagliani e Fermo Pedrazzoli di Correggio; Ferruccio Ferrari ed Erio Benassi di Reggio Emilia.

Continua a leggere “28 febbraio”

Irma Bandiera


Nata a Bologna l’8 aprile 1915, cresce durante il ventennio fascista al riparo di una famiglia benestante, democratica seppur non appariscente. Benché le sue conoscenze e le risorse economiche le permettano allo scoppio della guerra di sottrarsi ai bombardamenti sfollando in campagna, rimane invece in città ed inizia a frequentare ambienti antifascisti fino ad abbracciare la scelta di aderire alla lotta clandestina.

Continua a leggere “Irma Bandiera”

Pietro Bolognesi “Pierino”


Pietro Bolognesi “Pierino” nacque a Pianoro l’1.11.1924.
Era uno studente universitario. Ci sono poche notizie su di lui, del perché entrò nella Resistenza forse per sfuggire al Bando Graziani o per le sue idee politiche. Entrò a far parte della Brg Stella Rossa Lupo. La formazione partigiana che operò nell’appennino bolognese a Monte Sole e diventata tristemente famosa a causa della strage di Marzabotto.

Continua a leggere “Pietro Bolognesi “Pierino””