L’eccidio di San Terenzo Monti – Bardine


L’eccidio di San Terenzo Monti – Bardine (19 agosto 1944) raccontato da Roberto Oligeri

Il 19 agosto 1944 le SS del 16° battaglione, comandate da Walter Reder, trucidarono 53 uomini nella frazione di Bardine e 107 civili nel paese di San Terenzo Monti, in Lunigiana. Roberto Oligeri, vice-presidente del comitato dei familiari delle vittime, ci racconta gli antefatti, le dinamiche, i retroscena dell’eccidio, compreso il lugubre “pranzo della morte” che suo padre, proprietario dell’unica osteria del paese, fu costretto quel giorno a servire al maggiore Reder e ai suoi aiutanti, mentre essi pianificavano la strage.

Continua a leggere “L’eccidio di San Terenzo Monti – Bardine”

Annunci

Bardine di S. Terenzio (Fraz. di Fivizzano – Massa) 19 agosto 1944


Antefatto

La mattina del 17 agosto un reparto composto da una ventina di unità ed un autocarro giunge nella frazione di Bardine, a circa due chilometri da San Terenzo Monti. Qui i militari intimano la consegna di diversi capi di bestiame. Completato il carico i soldati tornano verso Fosdinovo, ma a poche decine di metri dall’abitato di Bardine, appena guadato il corso del torrente omonimo, vengono attaccati da partigiani della formazione “Ulivi”, comandata da Alessandro “Memo” Brucellaria. Diverse testimonianze evidenziano come l’intervento sia stato richiesto da alcuni abitanti di Bardine che raggiunsero nella prima mattinata il comando della “Ulivi”, situato nei pressi di Viano.
Continua a leggere “Bardine di S. Terenzio (Fraz. di Fivizzano – Massa) 19 agosto 1944”