La battaglia di Pianoro 17-21 Aprile 1945


Dopo mesi di inattività finalmente il fronte comincia a muoversi, nel lungo inverno il fronte era diventato un dialogo continuo di cannoneggiamenti e bombardamenti, dopo la conquista di Livergnano, Pianoro era stata evacuata e la popolazione sfollata a Bologna.

Continua a leggere “La battaglia di Pianoro 17-21 Aprile 1945”

Annunci

21 Aprile 1945 l’Emilia-Romagna insorge i retroscena della Liberazione


La cattura dei fascisti 

Il 21 aprile 1945 a Bologna e nei giorni seguenti nelle altre città dell’Emilia-Romagna, a mano a mano che erano liberate dagli alleati o si liberavano da sole grazie all’insurrezione popolare, iniziò la cattura dei fascisti.

Pochi si consegnarono spontaneamente alle forze della Resistenza – secondo le modalità del bando nazionale «Arrendersi o perire!» — mentre i più preferirono rinchiudersi in casa o nascondersi in rifugi di fortuna, presso amici e parenti. Erano rimasti — a Bologna come altrove — solo personaggi piccoli e medi ritenendo di avere modeste responsabilità. Ma molti non avevano potuto fuggire per vari motivi, in primo luogo quelli familiari. Continua a leggere “21 Aprile 1945 l’Emilia-Romagna insorge i retroscena della Liberazione”

13 aprile 1945 Reggio Emilia per vendicarsi di una manifestazione popolare i fascisti uccidono Marcello Bigliardi


Nel Reggiano, il 13 aprile, avviene un moto a carattere pre-insurrezionale. All’alba, da numerosi paesi della Bassa, inizia una marcia di avvicinamento a Reggio Emilia. In alcuni luoghi si verificano, tra partigiani e manifestanti, scontri con militi fascisti — a Bibbiano si ha uno scontro a fuoco, a Travagliola sono fucilate, per rappresaglia, tre persone — ma gli ostacoli non impediscono l’attuazione del disegno approntato dopo lunga preparazione. Continua a leggere “13 aprile 1945 Reggio Emilia per vendicarsi di una manifestazione popolare i fascisti uccidono Marcello Bigliardi”

31 gennaio 1945 esce L’Attacco giornale della brigata bolognese SAP


L’ATTACCO

Giornale della Brigata Bolognese (SAP)

II numero, l’organizzazione, la combattività, delle SAP sono il termometroinfallibile dell’insurrezione nazionale!

SAP, ricordatevi che la buona manutenzione delle armi è parte integrante della nostra vita e del successo

Continua a leggere “31 gennaio 1945 esce L’Attacco giornale della brigata bolognese SAP”

30 gennaio 1945 Manifestazione a Castel San Pietro contro la fame i rastrellamenti e le deportazioni


Il 30 gennaio 1945, una dimostrazione scuote Castel San Pietro Emilia. Una massa di oltre trecento partecipanti, donne in grande maggioranza, protette da squadre di SAP e GAP si porta in municipio con grande scalpore. Le rivendicazioni che avanzano sono esternate anche in un foglio volante che è largamente diffuso prima e durante la protesta, promossa dal CLN locale: per la distribuzione dello zucchero, del sale, del riso e dei grassi; per il riconoscimento delle commissioni popolari di controllo; contro i rastrellamenti e le deportazioni. Continua a leggere “30 gennaio 1945 Manifestazione a Castel San Pietro contro la fame i rastrellamenti e le deportazioni”

23 gennaio 1945 I fascisti giustiziano 11 partigiani al Poligono di tiro del Martinello Torino


Il 23 gennaio viene eseguita la condanna a morte per fucilazione di 11 partigiani precedentemente arrestati in diverse occasioni per delazioni o per rastrellamento. La sentenza era stata emessa il giorno precedente dal Tribunale Contro la Guerriglia, alcuni avevano chiesto la grazia che venne respinta. Continua a leggere “23 gennaio 1945 I fascisti giustiziano 11 partigiani al Poligono di tiro del Martinello Torino”

10 gennaio 1945 Dordia (Parma)


Reparti militari tedeschi e fascisti risalgono  in forza le alti valli del Taro, del Ceno e dello Stirone, in quello che è ricordato come il “grande rastrellamento d’inverno”. Strade e sentieri, boschi e fiume, case e cascinali, sono passati al setaccio dai soldati in assetto di guerra decisi a ripulire quei monti dalla presenza partigiana. Continua a leggere “10 gennaio 1945 Dordia (Parma)”