Guido Serra (nome di battaglia Il Moro)


Nasce il 15 maggio 1914 a S. Giovanni in Persiceto. Combatte nel battaglione  Marzocchi della 63ª Brigata Bolero Garibaldi  a S. Giovanni in Persiceto.

Viene rastrellato dai tedeschi il 7 dicembre 1944 in località Borgo Città (S. Giovanni in Persiceto) e rinchiuso nella caserma locale. Continua a leggere “Guido Serra (nome di battaglia Il Moro)”

Rinaldo Veronesi (Nome di battaglia Giuseppe)


Nasce il 4 agosto 1923 a Calderara di Reno. Viene arruolato nella Repubblica Sociale Italiana, ma dopo poco tempo diserta ed entra nelle fila della 63ª brigata Bolero Garibaldi con funzione di commissario politico di battaglione e combatte a Calderara di Reno. La notte del 24 luglio 1944, in uno scontro a fuoco con i brigatisti neri e tedeschi viene gravemente ferito catturato dai brigatisti neri, è trasferito nell’Ospedale civile di S. Giovanni in Persiceto. Dopo circa 40 giorni, viene incluso in una lista di ostaggi da fucilare. Continua a leggere “Rinaldo Veronesi (Nome di battaglia Giuseppe)”

Antonio Marzocchi (Nome di battaglia Toni, Mas)


Nasce il 16 luglio 1920 a S. Giovanni in Persiceto. Presta servizio militare in aeronautica, con il grado di sottotenente, ad Aviano (UD) e Viterbo, dal 2 febbraio 1940 allʼ8 settembre 1943. Dopo avere militato in una formazione partigiana sul monte Falterona a Forlì, nella primavera 1944 entra a far parte del battaglione Sergio della 63a brigata Bolero Garibaldi operante tra S. Giovanni in Persiceto, Anzola Emilia e Calderara di Reno.

Partecipa a numerose rischiose azioni, compresa la liberazione del partigiano Rinaldo Veronesi ferito e tenuto prigioniero dai nazifascisti. Ai primi di settembre assume il comando del battaglione, dopo la morte del comandante Nerio Nannetti (nome di battaglia Sergio).

Continua a leggere “Antonio Marzocchi (Nome di battaglia Toni, Mas)”

Otello Gasperini (Nome di battaglia Franz)


Nasce il 13 gennaio 1920 ad Argelato. Presta servizio militare in artiglieria in Jugoslavia dall’1 ottobre 1940 all’8 settembre 1943. Viene fatto prigioniero dai tedeschi a Fiume, ma riusce a fuggire approfittando della generale confusione. Di famiglia antifascista, il padre era iscritto alla lega muratori di Argelato, non rispose alla chiamata alle armi della Repubblica Sociale Italiana ed entra a far parte dei gruppi partigiani. Continua a leggere “Otello Gasperini (Nome di battaglia Franz)”

Carolina Generali (Nome di battaglia Laura)


Nasce il 21 dicembre 1918 a Bologna. Aderisce al movimento partigiano più per istinto che per convinzione politica. La paura, la fame, la scarsità di viveri per una popolazione stremata da privazioni, alimentano la sua crescente sorda ribellione al fascismo. Entra nel movimento clandestino antifascista costituitosi a Crespellano dopo il 25 luglio 1943, organizza le donne in un movimento collettivo di protesta. Continua a leggere “Carolina Generali (Nome di battaglia Laura)”

Gino Battistini (Nome di battaglia Matteotti)


Nasce il 20/5/1925 a Sasso Marconi. E’ stato commissario politico nella 63a brigata Bolero Garibaldi ed operò a Sasso Marconi e Monte S. Pietro. Incarcerato a Peschiera del Garda (VR) per un mese. Trasferito in seguito alle Caserme rosse (Bologna) viene poi deportato nel campo di sterminio di Chemnitz (Germania).  Continua a leggere “Gino Battistini (Nome di battaglia Matteotti)”