Parata nera del 25 Aprile a Milano, scatta il divieto della prefettura: “Pronte denunce per apologia di fascismo”


Il presidente Anpi Roberto Cenati: “Il comitato per l’ordine e la sicurezza ha comunicato di aver vietato a CasaPound parate e cortei nazifascisti come gli anni scorsi, importante segno di discontinuità” di ZITA DAZZI

Continua a leggere “Parata nera del 25 Aprile a Milano, scatta il divieto della prefettura: “Pronte denunce per apologia di fascismo””

Annunci

Che l’Europa tuteli i valori della sua storia.


Quel 3 di maggio di quest’anno alla Casa della Memoria di Milano una strana atmosfera quasi di mestizia aleggiava quanto da alcuni di loro è stato vissuto forse come l’ultimo raduno tra i superstiti dei campi di concentramento nazisti, l’ultima occasione per l’Aned, l’Associazione nazionale degli ex deportati, e per numerosi fra noi presenti di rivederli assieme: già da tempo molti sono scomparsi, mentre altri vivono non più autosufficienti il pesante incedere degli anni. Gli interventi importanti succeduti sono stati alternati ad intervalli musicali di un violoncellista dell’orchestra del teatro alla Scala per giungere poi alla lettura tanto partecipata quanto intensa del giuramento dei deportati di Mauthausen compiuta dall’attrice rom Dijana Pavlovic. Continua a leggere “Che l’Europa tuteli i valori della sua storia.”

Appello dell’ANED: il memoriale italiano ad Auschwitz è in pericolo


Al termine di due giorni di lavori, il Consiglio nazionale dell’ANED, riunito a Sasso Marconi (Bologna) ha approvato all’unanimità questo ordine del giorno a proposito del Memoriale italiano ad Auschwitz.

Ordine del giorno sul Memoriale di Auschwitz

•    Il Memoriale italiano collocato nel Blocco 21 di Auschwitz, è in pericolo: dal luglio 2011, per decisione unilaterale della Direzione del Museo, è chiuso al pubblico, inaccessibile persino agli studiosi.

Continua a leggere “Appello dell’ANED: il memoriale italiano ad Auschwitz è in pericolo”

Divelta un’altra «Pietra della Memoria»


Tolto in via Garibaldi al civico 38 il sampietrino dorato per ricordare il falegname antifascista Augusto Sperati deportato a Mauthausen: sostituito con un sasso normale.

Continua a leggere “Divelta un’altra «Pietra della Memoria»”