Diario storico della 5.a Brigata “Otello Bonvicini”


Comando V Brigata “Otello Bonvicini: Comandante Marchesi Bruno (Dolfus), V. Comandante Baffè Ottavio (Andrea), Com. Politico, Casalini Rolando (Aldo), Aiut. Maggiore, Bragaglia Piero (Radio).

Uomini in forza alla Brigata n. 364 e Zona di Operazione: Molinella, Castelguelfo, Medicina, Ganzanigo, Portonuovo, S. Antonio.

Costituzione. Fin dal lontano ottobre 1943, piccole squadre di patrioti si costituirono “nell’illegalità” contro il sedicente governo nazi-fascista dimostrandosi palesemente ostili a tutte le sue leggi.

Nelle forti terre di Medicina, Molinella e Castelguelfo, note per la fede antifascista dei suoi abitanti, i migliori risposero all’appello della Patria, così che le file dei patrioti aumentavano di giorno in giorno. Continua a leggere “Diario storico della 5.a Brigata “Otello Bonvicini””

8 maggio 1944 Malalbergo manifestazione contro la guerra.


A Malalbergo, l’8 maggio 1944, ha luogo una manifestazione con la partecipazione di circa cinquecento braccianti e mondine. I dimostranti giungono al centro del paese con cortei provenienti da varie direzioni; protestano contro le gravi condizioni causate dalla guerra; Continua a leggere “8 maggio 1944 Malalbergo manifestazione contro la guerra.”

24 ottobre 1944


In attesa dell’arrivo degli alleati le formazioni partigiane si concentrano nelle città per una imminente insurrezione e liberare definitivamente Bologna dai nazifascisti. L’aumento della concentrazione dei partigiani in città e l’incremento delle azioni di spie e controllo da parte dei nazifascisti porta inevitabilmente a continui scontri.
Continua a leggere “24 ottobre 1944”

Pasquale Educ (Nome di battaglia Bandiera)


Nasce a Villa Castelnuovo (Torino) il 17 aprile 1927, fucilato in Val Soana il 23 ottobre 1944,
Non ancora diciassettenne si arruolò, come partigiano nella 3.a Brigata “Matteotti” (Comandante Piero Rossi e Vicecomandante Aldo Lenzi) assumendo il nome di battaglia “Bandiera”.
Continua a leggere “Pasquale Educ (Nome di battaglia Bandiera)”

L’assalto a Villa Contri. 20 settembre 1944


La Villa Contri – in via della Barca a Bologna, ma al confine con Casalecchio di Reno – fu adibita a deposito d’esplosivi e munizioni durante la RSI. Nel settembre 1944 – dopo un tentativo fallito il 16.2.1944 – fu deciso di assalirla per prelevare esplosivi. Alle ore 23 del 20.9.1944 all’ingresso della villa si presentarono, a bordo di un camion, Dante Drusiani “Tempesta”e Vincenzo Toffano “Terremoto” della squadra Temporale della 7a brg GAP Gianni Garibaldi, che indossavano divise tedesche.
Continua a leggere “L’assalto a Villa Contri. 20 settembre 1944”

Liverani Sesto (Nome di battaglia Pali)


Nato il 30/7/1916 a Brisighella (RA). Di famiglia antifascista, si iscrisse al PCI nel 1933. Prestò servizio militare a Bologna, dove, con altri, organizzò un gruppo di militanti comunisti allʼinterno della caserma. Il 26/7/43 partecipò alle manifestazioni popolari svoltesi a Bologna per la caduta del fascismo e alla distruzione delle insegne del regime interne alla caserma.
Continua a leggere “Liverani Sesto (Nome di battaglia Pali)”

Melega Erminio (Nome di battaglia Tarzan)


Nasce l’1/8/1922 a Castel Maggiore, Presta servizio militare nei granatieri a Roma dal settembre 1942 all’8/9/43. Di famiglia antifascista, insieme con i fratelli Giuseppe e Mario e la sorella Anna, aderisce subito dopo l’8/9/43 al movimento di liberazione.
Continua a leggere “Melega Erminio (Nome di battaglia Tarzan)”