Shoah: a Budapest emerge archivio schede ebrei


Durante lavori appartamento centro scoperti 6.300 fogli murati

Continua a leggere “Shoah: a Budapest emerge archivio schede ebrei”

Bologna – L’università allontana 51 docenti di “razza inferiore”


A seguito delle Leggi razziali emanate dal Gran Consiglio del Fascismo a Bologna vengono allontanati dall’Università tutti i docenti ebrei.  Tratto da Nazario Sauro Onofri – Ebrei e fascismo a Bologna – Editrice Grafica Lavino
Continua a leggere “Bologna – L’università allontana 51 docenti di “razza inferiore””

Shoah, la lista nera dei delatori italiani: “Così consegnarono gli ebrei ai nazisti”


La comunità romana pubblica i nomi di chi favorì le deportazioni. “Tra loro c’erano anche portieri, ex fidanzati e vicini di casa” di GABRIELE ISMAN
Continua a leggere “Shoah, la lista nera dei delatori italiani: “Così consegnarono gli ebrei ai nazisti””

15 settembre 1943 Il primo eccidio di ebrei in Italia


Tra il 15 settembre e l’11 ottobre 1943, le attuali Province di Novara e del Verbano Cusio Ossola (e particolarmente la sponda occidentale del Lago Maggiore) videro perpetrarsi uno dei più efferati eccidi di ebrei avvenuti in territorio italiano. Continua a leggere “15 settembre 1943 Il primo eccidio di ebrei in Italia”

Il testamento di Nora «Saldate il conto del libraio»


Trenta studenti del Bo in partenza per la Polonia hanno ricostruito le storie di alcuni universitari e docenti padovani morti nei campi di concentramento

Continua a leggere “Il testamento di Nora «Saldate il conto del libraio»”

19 aprile 1942 gli ebrei vengono esclusi dallo spettacolo per legge


La legge razziale emanata il 19 aprile 1942 non aveva escluso solo gli artisti ebrei da qualunque tipo di spettacolo, ma vietava anche la registrazione di dischi, la loro partecipazione a sceneggiature e l’uso di libri o soggetti scritti da ebrei. La legge prevedeva pure una stretta vigilanza su film stranieri prodotti o interpretati da ebrei.

Continua a leggere “19 aprile 1942 gli ebrei vengono esclusi dallo spettacolo per legge”

28 gennaio 1938 Camicia nera (Pietro Pedrazza) attacca gli ebrei


A Bologna la campagna contro gli ebrei cominciò nel 1938 quando, tra gennaio e febbraio, su “il Resto del Carlino” apparvero alcuni corsivi contro gli studenti stranieri che frequentavano l’università. Erano firmati Camicia nera, lo pseudonimo di Piero Pedrazza, il redattore capo del giornale. (Pedrazza era un vecchio squadrista. Aveva diretto il settimanale “Camicia nera” nel 1922 e lavorato in numerosi periodici e quotidiani fascisti prima di arrivare nel 1936 a “il Resto del Carlino”. Nel dopoguerra emigrò in Brasile.) Continua a leggere “28 gennaio 1938 Camicia nera (Pietro Pedrazza) attacca gli ebrei”