Adelaide Romagnoli (Nome di battaglia Carla) Staffetta


Nasce il 20 giugno 1925 a Budrio. Ha militato nel distaccamento di Castenaso della 7a brigata GAP Gianni Garibaldi e a Medicina con funzione di staffetta. Continua a leggere “Adelaide Romagnoli (Nome di battaglia Carla) Staffetta”

30 gennaio 1945 Manifestazione a Castel San Pietro contro la fame i rastrellamenti e le deportazioni


Il 30 gennaio 1945, una dimostrazione scuote Castel San Pietro Emilia. Una massa di oltre trecento partecipanti, donne in grande maggioranza, protette da squadre di SAP e GAP si porta in municipio con grande scalpore. Le rivendicazioni che avanzano sono esternate anche in un foglio volante che è largamente diffuso prima e durante la protesta, promossa dal CLN locale: per la distribuzione dello zucchero, del sale, del riso e dei grassi; per il riconoscimento delle commissioni popolari di controllo; contro i rastrellamenti e le deportazioni. Continua a leggere “30 gennaio 1945 Manifestazione a Castel San Pietro contro la fame i rastrellamenti e le deportazioni”

Alberto Cotti (Nome di battaglia D’Artagnan)


Nasce il 13 dicembre 1921 a S. Giovanni in Persiceto. Presta servizio militare negli autieri a Napoli dall’1 febbraio 1941 all’1 luglio 1943. Iscritto al Partito Comunista Italiano prima dell’8 settembre 1943, è tra gli organizzatori della lotta clandestina a S. Giovanni in Persiceto. Continua a leggere “Alberto Cotti (Nome di battaglia D’Artagnan)”

23 giugno 1944 a Massalombarda una manifestazione di donne fa liberare 40 rastrellati destinati al lavoro in Germania


Il 22 e il 23 giugno 1944 si combatte contro un tentativo di deportazione a Massalombarda. Nella prima giornata, dopo che reparti tedeschi hanno rastrellato un gruppo di quaranta uomini validi al lavoro per trasferirli in Germania, numerose donne manifestano in piazza, rivendicando che siano liberati. I fascisti locali sono costretti ad intervenire presso i tedeschi affinché i rastrellati siano rilasciati. Continua a leggere “23 giugno 1944 a Massalombarda una manifestazione di donne fa liberare 40 rastrellati destinati al lavoro in Germania”

23 dicembre 1944: Bologna esce La voce delle donne


23 dicembre 1944 a Bologna esce La voce delle donne, organo dei Gruppi di difesa della donna e per l’assistenza ai combattenti della libertà.

Estratto dal primo numero

L’ORA DELLA NOSTRA LIBERAZIONE È VICINA, STA A NOI DI IMPEDIRE LA REALIZZAZIONE DEI CRIMINOSI PIANI NAZI-FASCIST1

Affrettiamo l’ora della nostra vittoria

La strenua battaglia ingaggiata da tutti i partiti antifascisti, da tutti gli organismi di massa: i « Gruppi di Difesa della Donna », il « Fronte della Gioventù », i « Comitati Clandestini d’Agitazione » ed il « Corpo dei Volontari della Libertà », Continua a leggere “23 dicembre 1944: Bologna esce La voce delle donne”

LOTTIAMO CONTRO I RASTRELLAMENTI


LA VOCE DELLE DONNE
Organo del Comitato Centrale Bolognese dei « Gruppi di Difesa della Donna e per l’assistenza ai Combattenti della Libertà »

Volantino distribuito il 20 dicembre 1944

Continua a leggere “LOTTIAMO CONTRO I RASTRELLAMENTI”