Bologna – L’università allontana 51 docenti di “razza inferiore”


A seguito delle Leggi razziali emanate dal Gran Consiglio del Fascismo a Bologna vengono allontanati dall’Università tutti i docenti ebrei.  Tratto da Nazario Sauro Onofri – Ebrei e fascismo a Bologna – Editrice Grafica Lavino
Continue reading “Bologna – L’università allontana 51 docenti di “razza inferiore””

Papà Gildo tra i Giusti: salvò ebrei a Fanano


Riconoscimento agli Andreoni, che tra il ’43 e il ’44 accolsero in casa una famiglia in fuga di CATERINA GIUSBERTI

Continue reading “Papà Gildo tra i Giusti: salvò ebrei a Fanano”

In attesa della giornata delle Memoria 2015


Fonte: youtube.com

Articoli già pubblicati

Testimonianza di Benjamin Capon
Testimonianza di Liliana Segre
Testimonianza di Nedo Fiano
Testimonianza di Goti Bauer
Testimonianza di Ermanno Parete
Testimonianza di Franco Schönheit

La tragica e perduta vicenda della dottoressa Zamorani


Recuperate foto e informazioni della pediatra morta nel ’44 ad Auschwitz

Continue reading “La tragica e perduta vicenda della dottoressa Zamorani”

19 aprile 1942 gli ebrei vengono esclusi dallo spettacolo per legge


La legge razziale emanata il 19 aprile 1942 non aveva escluso solo gli artisti ebrei da qualunque tipo di spettacolo, ma vietava anche la registrazione di dischi, la loro partecipazione a sceneggiature e l’uso di libri o soggetti scritti da ebrei. La legge prevedeva pure una stretta vigilanza su film stranieri prodotti o interpretati da ebrei.

Continue reading “19 aprile 1942 gli ebrei vengono esclusi dallo spettacolo per legge”

9 febbraio 1939 lo stato italiano limita per legge il capitale dei cittadini ebrei


La precedente legge del 17 novembre 1938 aveva stabilito che gli ebrei non potevano possedere o gestire “aziende dichiarate interessanti la difesa della nazione” o che avessero più di cento dipendenti. Continue reading “9 febbraio 1939 lo stato italiano limita per legge il capitale dei cittadini ebrei”

28 gennaio 1938 Camicia nera (Pietro Pedrazza) attacca gli ebrei


A Bologna la campagna contro gli ebrei cominciò nel 1938 quando, tra gennaio e febbraio, su “il Resto del Carlino” apparvero alcuni corsivi contro gli studenti stranieri che frequentavano l’università. Erano firmati Camicia nera, lo pseudonimo di Piero Pedrazza, il redattore capo del giornale. (Pedrazza era un vecchio squadrista. Aveva diretto il settimanale “Camicia nera” nel 1922 e lavorato in numerosi periodici e quotidiani fascisti prima di arrivare nel 1936 a “il Resto del Carlino”. Nel dopoguerra emigrò in Brasile.) Continue reading “28 gennaio 1938 Camicia nera (Pietro Pedrazza) attacca gli ebrei”