In attesa della “Giornata della Memoria” 2020 – La RSI e la soluzione finale


La RSI e la soluzione finale 

Dopo 1’8 settembre 1943, quando il re fuggì al sud per consegnarsi agli anglo-americani, l’esercito cedette le armi quasi senza combattere e la Wehrmacht occupò l’Italia, Continua a leggere “In attesa della “Giornata della Memoria” 2020 – La RSI e la soluzione finale”

In attesa della “Giornata della Memoria” 2020


L’università allontana 51 docenti di “razza inferiore”

Il 14 ottobre 1938 il professore Alessandro Ghigi — rettore dell’università e ornitologo di fama nazionale — firmò undici lettere tutte uguali. Questo il testo: “In seguito alle disposizioni a Voi già note, Vi comunico che con la data del 16 corr. dovrete sospendere la Vostra attività presso questa Università. Vi ringrazio per l’opera scientifica e didattica svolta in questo Ateneo e Vi porgo il mio saluto”.

Continua a leggere “In attesa della “Giornata della Memoria” 2020″

Foggia, annullato l’incontro con scrittore ebreo al liceo. I docenti: “Qui non si fa politica”


Roberto Matatia era stato invitato per parlare di leggi razziali al liceo Fiani-Leccisotti di Torremaggiore. Ma gli insegnanti non avrebbero gradito. Il preside: “Mi dissocio dall’episodio”

Continua a leggere “Foggia, annullato l’incontro con scrittore ebreo al liceo. I docenti: “Qui non si fa politica””

Trieste, locandina censurata: salta la mostra sulle leggi razziali


TRIESTE – Una foto in bianco e nero di tre ragazze sorridenti, con libri e cartelle in mano. In basso la prima pagina del quotidiano Il Piccolo, datata 3 settembre 1938: “Completa eliminazione dalla scuola fascista degli insegnanti e degli alunni ebrei” il titolo che annunciava l’applicazione delle leggi razziali. È la locandina scelta a Trieste per la mostra “Razzismo in cattedra”, promossa dal liceo Petrarca a 80 anni dalla promulgazione delle leggi razziali. E saltata proprio per via di quella immagine. “Troppo forte” secondo il Comune.

Continua a leggere “Trieste, locandina censurata: salta la mostra sulle leggi razziali”

Bologna – L’università allontana 51 docenti di “razza inferiore”


A seguito delle Leggi razziali emanate dal Gran Consiglio del Fascismo a Bologna vengono allontanati dall’Università tutti i docenti ebrei.  Tratto da Nazario Sauro Onofri – Ebrei e fascismo a Bologna – Editrice Grafica Lavino
Continua a leggere “Bologna – L’università allontana 51 docenti di “razza inferiore””

Papà Gildo tra i Giusti: salvò ebrei a Fanano


Riconoscimento agli Andreoni, che tra il ’43 e il ’44 accolsero in casa una famiglia in fuga di CATERINA GIUSBERTI

Continua a leggere “Papà Gildo tra i Giusti: salvò ebrei a Fanano”

In attesa della giornata delle Memoria 2015


Fonte: youtube.com

Articoli già pubblicati

Testimonianza di Benjamin Capon
Testimonianza di Liliana Segre
Testimonianza di Nedo Fiano
Testimonianza di Goti Bauer
Testimonianza di Ermanno Parete
Testimonianza di Franco Schönheit

La tragica e perduta vicenda della dottoressa Zamorani


Recuperate foto e informazioni della pediatra morta nel ’44 ad Auschwitz

Continua a leggere “La tragica e perduta vicenda della dottoressa Zamorani”

19 aprile 1942 gli ebrei vengono esclusi dallo spettacolo per legge


La legge razziale emanata il 19 aprile 1942 non aveva escluso solo gli artisti ebrei da qualunque tipo di spettacolo, ma vietava anche la registrazione di dischi, la loro partecipazione a sceneggiature e l’uso di libri o soggetti scritti da ebrei. La legge prevedeva pure una stretta vigilanza su film stranieri prodotti o interpretati da ebrei.

Continua a leggere “19 aprile 1942 gli ebrei vengono esclusi dallo spettacolo per legge”

9 febbraio 1939 lo stato italiano limita per legge il capitale dei cittadini ebrei


La precedente legge del 17 novembre 1938 aveva stabilito che gli ebrei non potevano possedere o gestire “aziende dichiarate interessanti la difesa della nazione” o che avessero più di cento dipendenti. Continua a leggere “9 febbraio 1939 lo stato italiano limita per legge il capitale dei cittadini ebrei”