Il partigiano ritrovato


Pasquale Martino
IL PARTIGIANO RITROVATO
Una storia della Resistenza
Manni Editore.

 

Continua a leggere “Il partigiano ritrovato”

Annunci

La destra in via Gallo «Onta alla Resistenza»


I no-base: «Fn sfila anche in piazzale Fraccon, morto a Mauthausen: un’offesa» L’altolà anche dai sindacati Continua a leggere “La destra in via Gallo «Onta alla Resistenza»”

Augusto Manganelli


Nasce il 22 maggio 1924 a S. Giovanni in Persiceto. Presta servizio militare a Piacenza, in artiglieria, dal 21 agosto all’8 settembre 1943. Milita nel battaglione Marzocchi della 63a brigata Bolero Garibaldi e Continua a leggere “Augusto Manganelli”

5 maggio 1945 gli alleati liberano Mauthausen


Mauthausen un nome sinistro nella storia del novecento, come tutti gli altri campi di sterminio. Un campo dedicato alla eliminazione non solo degli ebrei, ma di tutti gli oppositori al regime nazista. Nei campi di sterminio sparsi in Austria, Germania, Polonia confluirono anche militari, oppositori politici e civili rastrellati nelle varie parti d’Europa.

Continua a leggere “5 maggio 1945 gli alleati liberano Mauthausen”

Borghi Secondo


Nasce l’8 dicembre 1913 a S. Giovanni in Persiceto. Militò nella 63.a brigata Bolero Garibaldi. Arrestato il 4 marzo 1944, viene incarcerato a Bologna e a Parma. Successivamente è trasferito al campo di concentramento a Fossoli e deportato a Mauthausen (Austria) dove muore il 2 maggio 1945.

Dovilio Chiarini membro del CLN dell’Azienda tranviaria di Bologna ricorda come fu arrestato Borghi.

Continua a leggere “Borghi Secondo”

30 aprile 1945 muore a Mauthausen Contoli Sante


Nasce il 31 gennaio 1884 a Imola.

Dopo l’avvento della dittatura è classificato comunista e incluso nella “3ª categoria”, quella delle persone considerate politicamente più pericolose. Continua a leggere “30 aprile 1945 muore a Mauthausen Contoli Sante”

Galli Giovanni (Nome di battaglia Raggi, Nanni)


Nasce il 24 giugno 1923 a Casalecchio di Reno. Milita in una brigata di Giustizia e Libertà in Piemonte. Viene incarcerato a Torino dal 24 dicembre 1944 al 14 gennaio 1945. Successivamente viene deportato a Mauthausen e Gusen (Austria) dove muore il 27  marzo 1945.