Cesena, 25 aprile, scontro politico a scuola. “I nostri bimbi non canteranno Bella Ciao”


Alcuni genitori hanno scritto al preside e hanno ritirato i figli dall’istituto. L’episodio è accaduto sabato mattina ed è stato citato dal sindaco Lucchi durante le celebrazioni della Liberazione di LUCA RAVAGLIA
Continua a leggere “Cesena, 25 aprile, scontro politico a scuola. “I nostri bimbi non canteranno Bella Ciao””

Annunci

Roccastrada 24 luglio 1921 strage squadrista


Dai giornali di allora

“L’uccisione dello squadrista grossetano Ivo Saletti, per un colpo esploso da dietro una siepe al termine di una spedizione punitiva a Roccastrada, scatena ritorsioni generalizzate, con l’assassinio a sangue freddo di una decina di contadini e l’incendio di abitazioni e fienili. Continua a leggere “Roccastrada 24 luglio 1921 strage squadrista”

Che l’Europa tuteli i valori della sua storia.


Quel 3 di maggio di quest’anno alla Casa della Memoria di Milano una strana atmosfera quasi di mestizia aleggiava quanto da alcuni di loro è stato vissuto forse come l’ultimo raduno tra i superstiti dei campi di concentramento nazisti, l’ultima occasione per l’Aned, l’Associazione nazionale degli ex deportati, e per numerosi fra noi presenti di rivederli assieme: già da tempo molti sono scomparsi, mentre altri vivono non più autosufficienti il pesante incedere degli anni. Gli interventi importanti succeduti sono stati alternati ad intervalli musicali di un violoncellista dell’orchestra del teatro alla Scala per giungere poi alla lettura tanto partecipata quanto intensa del giuramento dei deportati di Mauthausen compiuta dall’attrice rom Dijana Pavlovic. Continua a leggere “Che l’Europa tuteli i valori della sua storia.”

Campo di sterminio polacco in vendita a 39mila euro. Il mondo ha 17 giorni per reagire


La memoria dell’olocausto in vendita a 39mila Euro. Aperto nel 1942, Belzec è uno dei primi campi esclusivamente di sterminio eretti dai nazisti, secondo in ordine cronologico a quello di Chelmno. Continua a leggere “Campo di sterminio polacco in vendita a 39mila euro. Il mondo ha 17 giorni per reagire”

“Non osiamo più escludere la possibilità, che avvenga l’inimmaginabile”


di Patrizia Cordone.

In generale del fascismo e del nazismo ci si occupa tendenzialmente in occasioni di commemorazioni  e di anniversari, che però dovrebbero rappresentare non la tappa unica né finale, bensì la premessa utile di un’acquisizione auspicabilmente approfondita degli eventi storici connessi. Invece, purtroppo, sovente, parrebbe esaurirsi il senso del dovere civico, laddove occorrerebbe trarre motivi di lezione dalla storia. Continua a leggere ““Non osiamo più escludere la possibilità, che avvenga l’inimmaginabile””

Essere antifascisti oggi


Le parole di Marinella Mandelli, figlia del comandante Ferruccio. Una testimonianza preziosa

Continua a leggere “Essere antifascisti oggi”

La carne e la memoria


tratto da Carmillaonline

di Luca Baiada

(da «Il Ponte», LXXI n. 1, gennaio 2015)Crimini nazifascisti foto

[Si ringrazia la rivista Il Ponte per la gentile concessione]

La stagione dei settantesimi anniversari delle più gravi stragi nazifasciste – furono compiute nel 1944 – è chiusa, ed è tempo di qualche nota. Prendo spunto soprattutto dalla strage del Padule di Fucecchio del 23 agosto, di 174 morti, perché è delle più gravi e meno conosciute.

Continua a leggere “La carne e la memoria”