Rinaldo Veronesi (Nome di battaglia Giuseppe)


Nasce il 4 agosto 1923 a Calderara di Reno. Viene arruolato nella Repubblica Sociale Italiana, ma dopo poco tempo diserta ed entra nelle fila della 63ª brigata Bolero Garibaldi con funzione di commissario politico di battaglione e combatte a Calderara di Reno. La notte del 24 luglio 1944, in uno scontro a fuoco con i brigatisti neri e tedeschi viene gravemente ferito catturato dai brigatisti neri, è trasferito nell’Ospedale civile di S. Giovanni in Persiceto. Dopo circa 40 giorni, viene incluso in una lista di ostaggi da fucilare. Continua a leggere “Rinaldo Veronesi (Nome di battaglia Giuseppe)”

Antonio Marzocchi (Nome di battaglia Toni, Mas)


Nasce il 16 luglio 1920 a S. Giovanni in Persiceto. Presta servizio militare in aeronautica, con il grado di sottotenente, ad Aviano (UD) e Viterbo, dal 2 febbraio 1940 allʼ8 settembre 1943. Dopo avere militato in una formazione partigiana sul monte Falterona a Forlì, nella primavera 1944 entra a far parte del battaglione Sergio della 63a brigata Bolero Garibaldi operante tra S. Giovanni in Persiceto, Anzola Emilia e Calderara di Reno.

Partecipa a numerose rischiose azioni, compresa la liberazione del partigiano Rinaldo Veronesi ferito e tenuto prigioniero dai nazifascisti. Ai primi di settembre assume il comando del battaglione, dopo la morte del comandante Nerio Nannetti (nome di battaglia Sergio).

Continua a leggere “Antonio Marzocchi (Nome di battaglia Toni, Mas)”