Dino Bergonzoni (Nome di battaglia Celeste)


Nasce il 6 giugno 1922 a Bologna. Presta servizio militare nei granatieri dal 1942 allʼ8 settembre 1943. Già nel 1942 aderisce al Partito Comunista Italiano e subito dopo lʼarmistizio si adopera nella ricerca di armi e munizioni. Continua a leggere “Dino Bergonzoni (Nome di battaglia Celeste)”

Annunci

1° Maggio 1944 di lotta


Nel 1944 a fine aprile e inizio maggio un’ondata di scioperi attraversarono la regione.

A Bologna, venne diffuso un opuscolo clandestino in cui si leggeva: “Non più festa, non più commemorazione pacifica (…) una giornata di lotta contro il capitalismo (…) Tempo è venuto di cedere il governo della società alla classe operaia. Questo è il significato che assume in tutti i paesi la manifestazione del primo maggio (…) gli operai non supplicano, certo, i fascisti di diventare più miti, ma chiedono che se ne vadano. Anzi si preparano a cacciarli via con la violenza proletaria perché sanno benissimo che capitalisti e fascisti non se ne andranno se non il giorno in cui le baionette della classe lavoratrice li avranno brutalmente cacciati”. Lo stesso opuscolo sarà distribuito anche l’anno successivo. Continua a leggere “1° Maggio 1944 di lotta”

Claudio Montevecchi


Nasce il 23 aprile 1901 a Imola. Presta servizio militare a Cagliari nel 1922. Richiamato alle armi nel 1939 presta servizio militare per alcuni mesi a Fiume. A 15 anni, nel 1916, aderisce alla FGSI collaborando a “La Scolta” organo dei giovani socialisti imolesi. Antinterventista, durante la 1a guerra mondiale, partecipa ad azioni di disturbo, innalzando bandiere rosse in diverse zone della città, per sollecitare la popolazione a prendere posizione contro la guerra. Continua a leggere “Claudio Montevecchi”

Giovanna Zaccherini (detta Giannina)


Nasce il 2 aprile 1890 a Castel Bolognese (RA). A Casola Canina (Imola), dove la famiglia si era trasferita nel 1903, aderisce al movimento socialista.
Si trasferisce a Bologna frequenta la sezione socialista e nel 1914 sposa Luigi Alvisi. Si iscrive al Partito Comunista Italiano, insieme al marito, nel giugno del 1921. Continua a leggere “Giovanna Zaccherini (detta Giannina)”

1 Marzo 1944 ondata di scioperi in Italia contro la fame la guerra e il fascismo


Il 1 marzo 1944 nell’Italia ancora occupata dai nazifascisti comincia una mobilitazione generale. In tutte le città del nord si fermano le fabbriche, anche a Bologna la mobilitazione ha successo come riporta La Voce Operaia periodico clandestino del Partito Comunista Bolognese. Altri approfondimenti sugli scioperi del marzo 1944 li puoi trovare qui  e qui . Continua a leggere “1 Marzo 1944 ondata di scioperi in Italia contro la fame la guerra e il fascismo”

31 gennaio 1945 esce L’Attacco giornale della brigata bolognese SAP


L’ATTACCO

Giornale della Brigata Bolognese (SAP)

II numero, l’organizzazione, la combattività, delle SAP sono il termometroinfallibile dell’insurrezione nazionale!

SAP, ricordatevi che la buona manutenzione delle armi è parte integrante della nostra vita e del successo

Continua a leggere “31 gennaio 1945 esce L’Attacco giornale della brigata bolognese SAP”

Aurelia Zama staffetta


Nasce il 14 gennaio 1903 a Modena. All’avvento del fascismo la sua famiglia, che risiedeva a Rimini (FO), deve trasferirsi prima a Lugo (RA) e poi a Bologna per sottrarsi alle persecuzioni. Il padre, vecchio socialista, era stato denunciato per 1’uccisione di un fascista e in seguito, fu licenziato dalle ferrovie con la formula dello «scarso rendimento di lavoro». Continua a leggere “Aurelia Zama staffetta”