L’attività militare della «Stella Rossa» attraverso i bollettini del C.U.M.E.R.


La storia combattente della Brigata Stella Rossa attraverso i bollettini del C.U.M.E.R.

Continua a leggere “L’attività militare della «Stella Rossa» attraverso i bollettini del C.U.M.E.R.”

Vernice bianca sul murales di Zerocalcare per il partigiano Prono: troppo comunista


I vandali hanno imbrattato la stella rossa che campeggia nel mezzo del graffito che ricorda il giovanissimo membro della Resistenza fucilato nel marzo del ’44. La denuncia di un consigliere, indagano i carabinieri di CARLOTTA ROCCI
Continua a leggere “Vernice bianca sul murales di Zerocalcare per il partigiano Prono: troppo comunista”

Guerrino Avoni


Nasce il 26 luglio 1920 a Bologna; ivi residente nel 1943. Presta servizio militare presso l’accademia di Modena. Dal 10 gennaio 1941 allʼ8 settembre 1943. Continua a leggere “Guerrino Avoni”

Dina Musolesi


Nasce il 17 ottobre 1918 a S. Benedetto Val di Sambro. Milita nella 62a brigata Camicie rosse Garibaldi e nella brigata Stella rossa Lupo. Successivamente passa allʼ8a brigata Masia GL e viene impiegata al SIM e opera a Bologna. Quando viene informata che il marito Ubaldo Musolesi è uno dei 13 partigiani trucidati il 10 ottobre 1944 nella piazzetta a lato del ponte ferroviario a Casalecchio di Reno si reca sul luogo dellʼeccidio e ne parla nelle sue memorie. Le è stata conferita la croce al merito di guerra.  Continua a leggere “Dina Musolesi”

Inizia la strage 29 settembre 1944 Marzabotto


Tratto dal libro di Renato Giorgi – La strage di Marzabotto pubblicato nel 1954 il capitolo dedicato alla strage. Continua a leggere “Inizia la strage 29 settembre 1944 Marzabotto”

Dante Palchetti (Nome di battaglia Lampo)


Nasce il 18 dicembre 1923 a Bologna. Nella zona della Bolognina (Bologna) è uno dei primi organizzatori delle squadre armate subito dopo l’armistizio. Nel marzo sale alla Dogana sul Monte Faggiola ed entra a far parte della 4.a brigata divenuta poi la 36.a brigata Bianconcini Garibaldi. Qualche tempo dopo con altri partigiani entra nella brigata Stella rossa Lupo. Viene nominato comandante della squadra d’azione della brigata, alla quale sono affidati compiti particolari. Continua a leggere “Dante Palchetti (Nome di battaglia Lampo)”

Ruggeri Ottorino (Nome di battaglia Bill)


Nasce il 15 maggio 1918 a Bologna. Subito dopo l’inizio della lotta di liberazione organizzò un nucleo armato, che solo nel giugno successivo prese il nome di brigata o gruppo Bruno Buozzi Garibaldi, il martire socialista ucciso a Roma dai tedeschi. La formazione operò sull’Appennino toscoemiliano e in particolare nei comuni di Castiglione de’ Pepoli e Camugnano. Continua a leggere “Ruggeri Ottorino (Nome di battaglia Bill)”

4 maggio 1944 rastrellamenti fascisti a Monte Sole


Il 4 maggio 1944 per vendicare l’uccisione di un fiancheggiatore, un gruppo di fascisti si dirige alla casa del vice comandante della Stella Rossa, Gianni Rossi dove arresta il fratello Gastone, che non oppone resistenza, ma temporeggia a consegnarsi per permettere ai partigiani di prepararsi all’attacco. Continua a leggere “4 maggio 1944 rastrellamenti fascisti a Monte Sole”

Rambaldi Libero (Nome di battaglia Fanterone)


Nasce il 17 gennaio 1925 a Bologna. Milita nella brigata Stella rossa Lupo e opera sull’Appennino tosco-emiliano.

Il 29 settembre 1944 quando le SS del maggiore Reder iniziarono il rastrellamento di Monte Sole che termina con il massacro di Marzabotto si trovava in una casa colonica di Cadotto con una decina di partigiani tra i quali Mario Musolesi.

Continua a leggere “Rambaldi Libero (Nome di battaglia Fanterone)”

25 aprile 2013


Più che festeggiare oggi voglio ricordare silenziosamente le persone di ogni età che contribuirono a restituire la libertà in questa nazione. Nessuna parola può celebrare degnamente i caduti in combattimento, le vittime delle atrocità nazifasciste, le vittime di una guerra imposta. Solo la retorica oggi può parlare e scandire il tempo in questa giornata. Oggi rinverdiranno i gonfaloni, i monumenti e le lapidi saranno ricoperte di fiori per poi da domani appassire all’inclemenza del tempo, come il ricordo di queste persone.

Continua a leggere “25 aprile 2013”