Emilio Bassi


Nasce nel 1872 a Castel dʼAiano. Bracciante agricolo. A causa delle sue posizioni politiche ucciso il 16 settembre 1921 a Sasso Marconi a colpi di pistola davanti alla moglie e ai suoi due figlioli da alcuni fascisti che avevano invaso la sua abitazione a Torre di Jano.

Continua a leggere “Emilio Bassi”

Annunci

Il partigiano ritrovato


Pasquale Martino
IL PARTIGIANO RITROVATO
Una storia della Resistenza
Manni Editore.

 

Continua a leggere “Il partigiano ritrovato”

FOTOCRONACA COMPLETA DEL PROCESSO TARTAROTTI


condannalo a morte mediante fucilazione alla schiena dalla Corte d’Assise Straordinaria di Bologna
Continua a leggere “FOTOCRONACA COMPLETA DEL PROCESSO TARTAROTTI”

Arrigo Boldrini – Diario di Bulow


Arrigo Boldrini – Diario di Bulow

Vangelista Editore

Prefazione di Giancarlo Pajetta

Chi voglia conoscere che cosa sia stata la nostra guerra partigiana, come l’abbiamo organizzata e condotta, che uomini abbiano dato vita alle nostre formazioni e come, nel lavoro quotidiano e nel combattimento, altri ancora siano stati formati come uomini nuovi capaci di essere guide ed esempio, deve leggere questo libro. E chi, in questo contesto generale che non è soltanto quello della 28a brigata Garibaldi «Mario Gordini», vuole conoscere un uomo che tutti stimano per la sua sobrietà e modestia, per il suo rigore, capacità di comprensione, voglia di vivere e saper vivere, ma che forse pochi conoscono nel suo profondo, insomma chi voglia sapere chi è Arrigo Boldrini, deve cercarlo attraverso queste pagine. E la cosa mi pare valga la pena di essere fatta.

Si tratta di un diario di guerra particolare; non il racconto delle proprie memorie né quello dell’esperienza come altri ci hanno consegnato — per citare alcuni esempi illustri Io e gli alpini di Jahier o Un anno sull’altopiano di Lussu. Quello di Arrigo Boldrini è piuttosto una sorta di mattinale. Giorno per giorno, o riassunti nel giro breve di pochi giorni, ci vengono consegnati i fatti di una vita quotidiana che forse è eroica proprio perché non è fatta Continua a leggere “Arrigo Boldrini – Diario di Bulow”

Francesca Edera De Giovanni (Nome di battaglia Edera)


Nasce il 17 luglio 1923 a Monterenzio. Negli ultimi giorni del gennaio 1943, mentre si trova in un locale pubblico, a Savazza (Monterenzio), si avvicina a un impiegato comunale e, indicando la camicia nera che portava sotto la giacca, dice: «Queste camicie nere… fra qualche anno dovranno scomparire». A causa di una denuncia anonima, viene arrestata il 28 gennaio.

Interrogata dai carabinieri, ammette di avere pronunciato la frase, ma in tono scherzoso perché la camicia non era pulita. Dopo 15 giorni di carcere viene diffidata e liberata. Continua a leggere “Francesca Edera De Giovanni (Nome di battaglia Edera)”

Armando Marocchi


Nasce il 29 marzo 1901 a Bologna. Aderisce alla FGCI bolognese, nell’agosto 1924, appena giunta la notizia dell’assassinio di Giacomo Matteotti, prende parte con altri compagni alla diffusione di volantini di protesta contro il delitto, nei principali caffè del centro.

Continua a leggere “Armando Marocchi”

Gino Bartali “Giusto tra le nazioni”. Salvò quasi mille ebrei dai nazisti