12 agosto 1944 Sant’Anna di Stazzema


Annunci

29 settembre 1944 Marzabotto


Oggi  69° Anniversario della strage di Marzabotto.

Ho già dedicato in questo blog pagine ai partigiani della Stella Rossa e alla strage oggi non pubblicherò nessuna storia, nessun commento se tu che passi in questa pagina troverai la forza di arrivare in fondo a questo elenco avrai letto i nomi dei civili di tutte le età massacrati dai nazifascisti in quegli orribili giorni.

Continua a leggere “29 settembre 1944 Marzabotto”

2 Agosto 1980 Bologna – Stazione – ore 10,25


2 Agosto: “Il mio urlo su quella barella oggi serve per non dimenticare”


Marina Gamberini, la ragazza della foto simbolo della strage di 33 anni fa alla stazione di Bologna. “Troppo silenzio su quell’orrore. Ma i ragazzi vogliono capire, hanno bisogno di verità”  di LUCA SANCINI

Continua a leggere “2 Agosto: “Il mio urlo su quella barella oggi serve per non dimenticare””

Strage di Bologna, l’ex terrorista tedesco Kram sentito dai magistrati


L’ex componente delle Cellule Rivoluzionarie ha reso dichiarazioni spontanee davanti al procuratore capo Alfonso e al pm Cieri: “La pista palestinese è il tentativo di reinterpretare la strategia della tensione. Vogliono riabilitare le strutture parallele fasciste”

di David Marceddu

Continua a leggere “Strage di Bologna, l’ex terrorista tedesco Kram sentito dai magistrati”

18 aprile 1945 Bologna esplode base partigiana


Il 18 aprile 1945, a tre giorni dalla Liberazione, in via Scandellara esplode una base partigiana. In quella base era stato nascosto l’arsenale da utilizzare per l’imminente insurrezione, non si conoscono le cause dello scoppio, forse un colpo di pistola partito accidentalmente da un partigiano, forse una bomba alleata (era in corso un bombardamento degli alleati). La deflagrazione provoca 13 morti e 4 feriti. Il ricordo nelle memorie di alcuni partigiani.  Continua a leggere “18 aprile 1945 Bologna esplode base partigiana”

28 dicembre 1943 Collelungo di Cardito (Na) militari tedeschi massacrano 42 civili


Con l’avvicinarsi del fronte un gruppo di abitanti di Collelungo di Cardito si era rifugiato nelle montagne circostanti. Per mesi avevano vissuto scampando ai bombardamenti e ai comabttimenti della loro zona. Avevano ospitato anche alcuni militari italiani che dopo l’8 settembre si erano dati alla latitanza per non tornare a combattere.
Continua a leggere “28 dicembre 1943 Collelungo di Cardito (Na) militari tedeschi massacrano 42 civili”