No alla pastasciutta antifascista perché “Anti è divisivo”, l’ultimo oltraggio ai fratelli Cervi


Quello che non è riuscito a fare Violante lo sta realizzando la lega. Una “pacificazione” forzata dove le vittime sono messe sullo stesso piano dei carnefici.

Continua a leggere “No alla pastasciutta antifascista perché “Anti è divisivo”, l’ultimo oltraggio ai fratelli Cervi”

Annunci

Tecniche di produzione della propaganda


Mai come quest’anno il fascismo in Italia ha alzato la testa, difeso da un governo compiacente che ha dato spazio a movimenti, gruppi che secondo la COSTITUZIONE non dovrebbero essere presenti sulla ribalta politica della nazione.

Continua a leggere “Tecniche di produzione della propaganda”

9.000 euro per la maglietta del disonore


Il decreto penale del tribunale di Forlì di condanna di Selene Ticchi che a Predappio indossò una t-shirt con una caricatura del luogo simbolo della Shoah. Continua a leggere “9.000 euro per la maglietta del disonore”

Fascist Legacy


Dal canale Youtube di un amico compagno recentemente scomparso con cui ho condiviso articoli, commenti, pensieri.

La versione integrale di fascist legacy perchè la memoria non è una opinione e non deve essere mai manipolata in occasione di questa Giornata del Ricordo.

Ultradestra, il giornalista Paolo Berizzi sotto scorta: la decisione del ministero dopo le ultime minacce di morte


La Federazione Nazionale della Stampa: “Ora una riunione ad hoc per tutti i cronisti minacciati dai neonazisti” Continua a leggere “Ultradestra, il giornalista Paolo Berizzi sotto scorta: la decisione del ministero dopo le ultime minacce di morte”

Vergognosa aggressione fascista a Roma contro i giornalisti de L’Espresso


Avanguardia Nazionale e il capo di Forza Nuova Roma colpiscono con calci e schiaffi il nostro cronista Federico Marconi e il fotografo Paolo Marchetti al Verano durante la commemorazione per Acca Larentia. La redazione unita aspetta ora la condanna del Viminale di Giovanni Tizian
Continua a leggere “Vergognosa aggressione fascista a Roma contro i giornalisti de L’Espresso”

Provocazione sovranista a Verona: un concerto nazirock per Jan Palach


L’evento, organizzato per il 19 gennaio con il patrocinio della Provincia, è stato presentato dal consigliere comunale che fece il saluto romano alle femministe di Non Una di Meno. La destra neofascista rivendica come simbolo il giovane patriota cecoslovacco, eroe della resistenza anti sovietica, che si diede fuoco nel 1969 di PAOLO BERIZZI

 

Continua a leggere “Provocazione sovranista a Verona: un concerto nazirock per Jan Palach”