Estrema destra in Emilia, la testimonianza: “Noi insegnanti intimidite nelle piazze e sui social”


Il caso della scuola di San Pietro in Casale attaccata da Forza Nuova. “Le istituzioni sottovalutano”
di ILARIA VENTURI
Continua a leggere “Estrema destra in Emilia, la testimonianza: “Noi insegnanti intimidite nelle piazze e sui social””

Annunci

Emilia-Romagna, consigliere espone in Regione il poster di un’adunata fascista


Tommaso Foti, eletto con Fratelli d’Italia, ha contestato così la legge (poi bocciata) per vietare gadget e souvenir di estrema destra.

Continua a leggere “Emilia-Romagna, consigliere espone in Regione il poster di un’adunata fascista”

FOTOCRONACA COMPLETA DEL PROCESSO TARTAROTTI


condannalo a morte mediante fucilazione alla schiena dalla Corte d’Assise Straordinaria di Bologna
Continua a leggere “FOTOCRONACA COMPLETA DEL PROCESSO TARTAROTTI”

16 Agosto 1944 Rimini


Nella piazza principale di Rimini vengono impiccati tre partigiani.

Continua a leggere “16 Agosto 1944 Rimini”

Diario storico della 5.a Brigata “Otello Bonvicini”


Comando V Brigata “Otello Bonvicini: Comandante Marchesi Bruno (Dolfus), V. Comandante Baffè Ottavio (Andrea), Com. Politico, Casalini Rolando (Aldo), Aiut. Maggiore, Bragaglia Piero (Radio).

Uomini in forza alla Brigata n. 364 e Zona di Operazione: Molinella, Castelguelfo, Medicina, Ganzanigo, Portonuovo, S. Antonio.

Costituzione. Fin dal lontano ottobre 1943, piccole squadre di patrioti si costituirono “nell’illegalità” contro il sedicente governo nazi-fascista dimostrandosi palesemente ostili a tutte le sue leggi.

Nelle forti terre di Medicina, Molinella e Castelguelfo, note per la fede antifascista dei suoi abitanti, i migliori risposero all’appello della Patria, così che le file dei patrioti aumentavano di giorno in giorno. Continua a leggere “Diario storico della 5.a Brigata “Otello Bonvicini””

3 novembre 1944 manifestazioni delle donne nelle campagne emiliane


Il 3 novembre 1944 a Soliera, si svolge una manifestazione pre-insurrezionale.

Nel pomeriggio, sono le 14,30, sotto la protezione di gruppi partigiani, una gran folla di uomini, donne, giovani e anche di vecchi e bambini si raccoglie davanti al municipio e poi passa ad invadere gli uffici. Esortati gli impiegati a lasciare il lavoro ed a passare nelle file patriottiche, i manifestanti distruggono i registri di leva, delle tasse e altri carteggi. Continua a leggere “3 novembre 1944 manifestazioni delle donne nelle campagne emiliane”

4 settembre 1944 Sassoleone libera


Il 4 settembre 1944 la Brigata 62.a Camice Rosse Garibaldi occupa Sassoleone, per alcuni giorni il territorio torna libero, I partigiani amministrano distribuendo viveri e generi di conforto. Una delle tante piccole Repubbliche sorte nel periodo bellico, poi con l’avvicinarsi del fronte e la posizione strategica dovettero abbandonare il paese. Continua a leggere “4 settembre 1944 Sassoleone libera”