In evidenza

Viaggio nel tempo


C’era una volta……  la tipica frase dell’inizio di una favola, di una storia. In questo blog non racconterò le solite favole, racconterò storie vere, storie di persone, di paesi, di città. Storie che stanno sbiadendo nelle nebbie della memoria. Il martellare costante degli avvenimenti quotidiani cancella immediatamente la memoria del giorno precedente. Non sappiamo più da dove veniamo, quale è stato il nostro passato e lentamente la nostra storia si cancella. Queste pagine parleranno di persone comuni che nel loro piccolo hanno contribuito a costruire la nostra società. Perché è vero la storia è fatta dai grandi personaggi, ma è altrettanto vero che la storia siamo noi con le nostre piccole o grandi scelte scelte.

Ho pubblicato La Resistenza per le vie di Pianoro, un ricordo dedicato ai partigiani pianoresi a cui sono state intitolate le strade, le piazze del piccolo paese nella provincia di Bologna e lo si può acquistare in formato ebook a soli 5€ cliccando su lulu.com.

La Resistenza per le vie di Pianoro

Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

Respinsero provocazione di “prodi fascistelli”, denunciate/i studentesse/i


I fatti risalgono allo scorso maggio quando in zona universitaria si erano verificate “molestie, minacce, scritte xenofobe e sessiste, svastiche sui muri e il tutto era culminato il 19/05 con una simpatica irruzione all’interno dell’auletta autogestita del 38 strappando i manifesti trovati al suo interno e pisciando sui muri”, scrive il Cua.

“In queste ore, la questura di Bologna sta procedendo con la notifica di alcune denunce contro quel moto di rifiuto dell’odio fascista che qualche mese fa, spontaneamente, aveva visto compatta la zona universitaria”. Ne dà notizia il Collettivo Universitario Autonomo.

Continua a leggere Respinsero provocazione di “prodi fascistelli”, denunciate/i studentesse/i

APPELLO CONTRO IL REVISIONISMO DELLA STORIA E LE SUE CONSEGUENZE


Pubblichiamo di seguito un appello antifascista, Invitando tutte e tutti di prendersi il tempo per leggere e, per chi si riconosce nella chiamata, di aggiungere la propria firma. Ci sono già oltre 100 firmatari!

Continua a leggere “APPELLO CONTRO IL REVISIONISMO DELLA STORIA E LE SUE CONSEGUENZE”

IL TRIBUNALE DI FORLÌ CONDANNA L’ANTIFASCISMO!


Solidarietà alle antifasciste e agli antifascisti condannatx per essersi oppostx all’apertura di un covo fascista a Cesena.
Mercoledì 15 settembre 2021 al Tribunale di Forlì si è tenuta l’udienza definitiva di primo grado, con relativa sentenza, del processo che vedeva imputate 5 persone per diversi reati riguardanti la composita opposizione contro l’apertura della sede di Cesena di Casapound aperta in Via Albertini 28/D nel gennaio 2018.
Continua a leggere “IL TRIBUNALE DI FORLÌ CONDANNA L’ANTIFASCISMO!”

Tortura


Storie dell’occupazione nazista e della guerra civile (1943-45)
di Mimmo Franzinelli
Ed. Mondadori

Nei venti mesi intercorsi tra l’armistizio dell’8 settembre 1943 e la fine dell’aprile 1945, occupazione tedesca e guerra civile determinano spirali di violenze e crimini orribili. Nella Repubblica di Salò gli apparati di repressione dell’antifascismo praticano la tortura per strappare informazioni, provocare sofferenze, umiliare il nemico. Nello scontro totale, il valore della vita si degrada fino a perdere di significato.

Tortura racconta la «guerra sporca» dei reparti collaborazionisti, che li induce a commettere – nelle prigioni di via Tasso a Roma come nel carcere di San Vittore a Milano – sevizie di ogni genere: somministrazione di scariche elettriche, waterboarding, bruciature dei genitali, simulazioni di fucilazione. In celle buie e sovraffollate c’è chi, con lo sguardo allucinato, il viso macilento e la coscienza annebbiata, si riconosce a stento nello specchio. E chi, giunto alle soglie della pazzia, pensa al suicidio come gesto di estrema e lucida disperazione. Molte donne, poi, rimangono vittime di stupri o sevizie sessuali. Di questo inferno – che il Pasolini di Salò reinterpretò con sinistro acume – Mimmo Franzinelli dà ora conto in pagine di drammatico spessore.

Trascurato dalla storiografia italiana, il fenomeno della tortura è caratterizzato da vari luoghi comuni: per esempio che la grande maggioranza degli inquisiti tacesse durante gli interrogatori o che le sevizie fossero poco utili sul piano operativo. L’approfondita analisi della situazione dimostra che non è così.

Tra chi riuscì a tacere, nonostante disumani tormenti, ci sono due tra i più stretti collaboratori di Ferruccio Parri, dirigenti della Resistenza in Liguria e Lombardia: Luciano Bolis e Manlio Magini.

Seppure in versione isolata, anche i partigiani ricorsero alla tortura. E questa è la pagina più nera della Resistenza, il suo lascito peggiore. Eppure, non è possibile un’equiparazione. Oltre alla rilevante diversità quantitativa, le torture inflitte dai fascisti rivestirono carattere istituzionale, mentre quelle perpetrate dai partigiani violarono le norme diramate dai CLN (infatti, molti seviziatori furono puniti dagli organi della Resistenza).

Sulla base di un’ampia documentazione inedita e di una sapiente ricognizione delle fonti, Franzinelli racconta come si svolsero effettivamente i fatti, sfrondandoli della deformazione manichea e ideologica con cui sono stati spesso tramandati in scritti e discorsi celebrativi. Nella convinzione che, per comprendere un periodo così drammatico della nostra storia, si debba intraprendere un viaggio nell’orrore e guardarlo in faccia, anche per imparare a riconoscere i meccanismi oscuri dell’animo umano e trovare – forse – possibili antidoti.

Fonte: librimondadori.it

Movimento Patrioti a Bologna il 1° maggio, insorge la sinistra: “Nessuna piazza e nessuno spazio ai fascisti”


Movimento Patrioti a Bologna il 1° maggio, insorge la sinistra: “Nessuna piazza e nessuno spazio ai fascisti”

Continua a leggere “Movimento Patrioti a Bologna il 1° maggio, insorge la sinistra: “Nessuna piazza e nessuno spazio ai fascisti””

L’eroe Mussolini e gli immigrati assassini: i fascio-fumetti invadono le scuole


La propaganda nera arriva dalla Germania sotto forma di vignette, graphic novel, opuscoli e libri animati pubblicati dalla galassia degli editori d’ultradestra: amministrazioni e assessori soprattutto di FdI li donano a istituti e biblioteche
30 Marzo 2021

Continua a leggere “L’eroe Mussolini e gli immigrati assassini: i fascio-fumetti invadono le scuole”

“Gravissima violenza a San Berillo: lavoratrici del sesso massacrate dalla polizia”


CATANIA – “Ieri nel quartiere abbiamo assistito a una dimostrazione di spropositata e gratuita violenza poliziesca”. Comincia così la denuncia dello Sportello sociale San Berillo, associazione dello storico quartiere catanese.

Continua a leggere ““Gravissima violenza a San Berillo: lavoratrici del sesso massacrate dalla polizia””

Vicenza, ronde di Blackflag contro la “feccia straniera” ·


Postavano sui social: “Noi non chiamiamo la polizia, noi vi veniamo a prendere”, “E a te, ragazzino europeo, noi ti diciamo: svegliati”, “La volontà è la nostra unica legge!”. Andriollo, presidente provinciale Anpi: «Preoccupati per un tasso di violenza intollerabile in democrazia»

Continua a leggere “Vicenza, ronde di Blackflag contro la “feccia straniera” ·”

Stazzema, insulti e minacce sul web per chi firma o promuove la “Legge Antifascista”


L’iniziativa nata nel paese toscano per punire chi fa propaganda. Già raccoltre oltre 10 mila adesioni
28 Gennaio 2021

Continua a leggere “Stazzema, insulti e minacce sul web per chi firma o promuove la “Legge Antifascista””

Ferrara, scritte razziste e omofobe alla vigilia della Giorno della Memoria


L’ira del sindaco: «Non è solo vandalismo, prendere subito i responsabili»>
di Redazione Online

Continua a leggere “Ferrara, scritte razziste e omofobe alla vigilia della Giorno della Memoria”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: