La battaglia di Pianoro 17-21 Aprile 1945


Dopo mesi di inattività finalmente il fronte comincia a muoversi, nel lungo inverno il fronte era diventato un dialogo continuo di cannoneggiamenti e bombardamenti, dopo la conquista di Livergnano, Pianoro era stata evacuata e la popolazione sfollata a Bologna.

Continua a leggere “La battaglia di Pianoro 17-21 Aprile 1945”

25 aprile 2015


70 anni sono passati da quella data che convenzionalmente viene usata per festeggiare la Liberazione.

Per ricordare i pianoresi che sono morti nella Resistenza, ridandogli un volto che le nuove generazioni non conoscono.

Persone di ogni età che sono morte combattendo o fucilate dai nazifascisti.

17 aprile 1921 Pian di Macina (BO) scontri tra fascisti e antifascisti


La mattina del 17 aprile 1921 transitarono da Pianoro una cinquantina di fascisti armati, a bordo di un camion e di un’auto. Guidati da Angelo Manaresi, erano diretti a Loiano per una manifestazione. Numerosi militanti socialisti e comunisti di Pianoro decisero di organizzare un agguato ai due mezzi, quando sarebbero tornati a Bologna. Continua a leggere “17 aprile 1921 Pian di Macina (BO) scontri tra fascisti e antifascisti”

Claudio Quarantini


Nato a Faenza l’8 aprile 1926. Partigiano nelle Brigate «Stella Rossa» e 62ª Brigata Garibaldi (1943-1945).
Avevo 15 anni quando, con altri miei due amici di infanzia, decisi di acquistare da un libraio di nostra conoscenza un libro censurato dal fascismo: «Il tallone di ferro» di Jack London e fu questo libro ad entrare nella nostra piccola biblioteca che poi, mese per mese, si arricchì di altri libri, quasi tutti messi all’indice dal regime fascista.

Continua a leggere “Claudio Quarantini”

Gastone Piccinini


Nacque a Trieste il 22 aprile 1915. Volontario nella Regia Marina dal luglio 1934, quale allievo R.T., dopo la frequenza del Corso di specializzazione presso la Scuola C.R.E.M. di La Spezia, imbarcò sulla cannoniera Aurora dove, nell’ottobre 1940 conseguì la promozione a Sergente.

Continua a leggere “Gastone Piccinini”

26 marzo


1926 – Castelforte (MN)

Nasce a Castelforte (MN) Gazzani Danilo, «Piccolo», entrò nella Resistenza grazie ai contatti con Enzo Corticelli e Dante Lodi per evitare di essere militarizzato e di essere posto al servizio dei tedeschi. Militò nella 7a brg GAP Gianni Garibaldi e operò ad Anzola Emilia. Nell’ottobre 1944 partecipò all’azione di rappresaglia contro i fascisti che, a Tavernelle (S. Giovanni in Persiceto), uccisero Ottorino Finelli. Il 7/11/44 prese parte alla battaglia di porta Lame. La notte del 3/12/44 i tedeschi circondarono la casa colonica Guermandi a S. Giacomo del Martignone (S. Giovanni in Persiceto) dove era ospitato con altri partigiani.

Continua a leggere “26 marzo”

Adriano Lipparini


Nome di battaglia  Colonnello nasce a Pianoro il 29/4/1924. Militò nella brigata Stella rossa Lupo e operò a Marzabotto. Con otto partigiani la sera del 27/9/44 si trasferì nella casa colonica di Cadotto, dove si portarono, il giorno seguente, Mario Musolesi, Gino Gamberini e Giovanni Rossi. All’alba del 29/9/44 «una giornata di pioggia, nebbia e vento», il gruppo fu svegliato dal fuoco di ingenti forze nazifasciste.

Continua a leggere “Adriano Lipparini”