C’era bisogno di una nuova legge contro l’apologia del fascismo?


Ieri 12 settembre 2017 alla Camera è passata la legge Fiano contro l’apologia del fascismo.

Continua a leggere “C’era bisogno di una nuova legge contro l’apologia del fascismo?”

Annunci

Pd e Brigata Ebraica contro il 25 aprile


Finalmente la Brigata Ebraica abbandona il corteo dell’Anpi del 25 aprile. Dopo aver disattivato completamente ogni significato politico della Liberazione, averne pacificato il ricordo per riconvertirlo in una inconsistente celebrazione della “liberaldemocrazia” contro “l’autoritarismo”, Continua a leggere “Pd e Brigata Ebraica contro il 25 aprile”

Alto Garda contributi solo a chi si dichiara antifascista


Niente contributi e spazi pubblici a fascisti conclamati e dintorni. Lo ha deciso il Consiglio della Comunità Alto Garda e Ledro, che sulla base di una mozione presentata dal gruppo “Mauro Malfer presidente” Continua a leggere “Alto Garda contributi solo a chi si dichiara antifascista”

Gli Arditi del popolo. La prima lotta armata al fascismo 1921-22


“Armateci pure o uomini sanguinari che l’ora della riscossa è suonata anche per noi”. Gli Arditi del popolo: dalle trincee della Grande Guerra all’antifascismo armato.

Andrea Staid, Gli Arditi del popolo. La prima lotta armata al fascismo 1921-22, Milieu edizioni, Milano, 2015, 128 pagine, € 11.90

Continua a leggere “Gli Arditi del popolo. La prima lotta armata al fascismo 1921-22”

Buona festa della liberazione


Christian Raimo, giornalista e scrittore

Aboliamo la festa del 25 aprile. In questi giorni verrebbe da fare la modesta proposta di eliminare questo giorno di festa dal calendario o in alternativa di sostituirne la denominazione: chiamiamola festa di primavera o qualcosa del genere. Sanciamo una condizione di fatto, l’assoluta indifferenza della gran parte delle istituzioni, dei mezzi d’informazione, dell’opinione pubblica per la ricorrenza della liberazione dell’Italia dal fascismo. Continua a leggere “Buona festa della liberazione”

19 aprile 1921 i fascisti devastano Foiano


Antefatto

Il 12 aprile 1921, più di duecento fascisti, arrivati in camion da Arezzo, Firenze e altre località poste lungo la strada, si concentrarono per fare una ‘spedizione di propaganda’ nel paese; il che significa che saccheggiarono il municipio, la Camera del lavoro e i locali della lega contadini, gettando i mobili nella strada e appiccando loro il fuoco. Poi si impadronirono dei locali della cooperativa distribuendone le merci a chi capitava e bruciando quanto era rimasto.

Continua a leggere “19 aprile 1921 i fascisti devastano Foiano”

Italiani in Africa, non solo con Mussolini


«L’urlo contro il regime» di Leila El Houssi, per Carrocci: c’erano anche antifascisti in Tunisia.
Continua a leggere “Italiani in Africa, non solo con Mussolini”